Luce blu: cos’è e come proteggersi
Cosmetic ingredients, Skincare, Suncare 10 Aprile 2024

Luce blu: cos’è e come proteggersi

La luce solare è essenziale per la salute e il benessere. Innanzitutto, influenza il nostro umore e il ritmo circadiano, ovvero il ciclo sonno-veglia. La mancanza di esposizione alla luce solare può causare una forma di depressione come il disturbo affettivo stagionale (SAD), che si verifica durante i mesi invernali quando c’è una minore esposizione alla luce solare.
Inoltre, la luce solare è essenziale per la sintesi della vitamina D nella pelle. Questa vitamina è importante per la salute delle ossa, poiché aiuta il corpo ad assorbire il calcio. Una carenza di vitamina D può portare a problemi ossei come l’osteoporosi.
Tuttavia, una quantità eccessiva di luce solare nella gamma invisibile degli ultravioletti (UV) può avere un effetto negativo sulla salute, in particolare sulla pelle. La luce del sole, così come quella dei dispositivi elettronici (luce blu), può causare danni alla pelle di viso e corpo quotidianamente.
Finora ci si è concentrati principalmente sui danni provocati dai raggi UV, ma è necessario ampliare la protezione, estendendola alla luce blu nella gamma visibile dello spettro. È ampiamente dimostrato che la luce di questa lunghezza d’onda ha effetti negativi sugli occhi e sono molti gli studi documentati, ma che effetto ha la luce blu sulla pelle e di cosa si tratta esattamente?

Che cos’è la luce blu?
La luce blu è una componente intrinseca della luce solare, rappresentando una porzione  dello spettro della luce visibile, percepibile dall’occhio umano. È adiacente all’ultravioletto nello spettro della luce solare, ha un’ energia relativamente alta e  la sua lunghezza d’onda va da 400 a 500 nm.
Negli ultimi anni, la luce blu non è più confinata agli spazi esterni, dove contribuisce al colore blu del cielo, ma si è diffusa anche negli ambienti interni grazie all’emissione dei dispositivi elettronici come smartphone, tablet e schermi televisivi. La luce blu emessa da dispositivi elettronici può raggiungere fino all’80% dell’intensità di un cielo blu, con un  picco di emissione  intorno ai 470 nm, ovvero a metà  dello spettro della luce blu (400-500 nm).

Che effetti ha la luce blu sulla pelle?
Gli studi recenti dimostrano che la luce blu ha il potenziale di danneggiare tutti gli strati della pelle, principalmente per la sua capacità di penetrare più in profondità rispetto ad altre lunghezze d’onda. Infatti con una lunghezza d’onda più corta, può arrivare fino allo strato più interno, il derma, causando vari effetti negativi sulla pelle.
La luce blu induce stress ossidativo nell’epidermide attraverso la formazione di specie reattive dell’ossigeno (ROS) e di specie reattive dell’azoto (RNS). Lo stress ossidativo innesca diversi effetti biologici negativi, tra cui l’indebolimento della barriera cutanea, l’iperpigmentazione e i danni alla matrice extracellulare che portano a un invecchiamento precoce. Ciò innesca a un livello più profondo, un processo noto come carbonilazione delle proteine: un danno irreversibile delle cellule epidermiche.

Protezione totale, anche dalla luce blu
Oggi la pelle è esposta a un crescente numero di fonti di stress, tra cui la luce blu emessa dagli schermi elettronici. Secondo  recenti ricerche di mercato, solo pochi prodotti per la cura della pelle e per la protezione solare tengono conto di questo problema. In quest’ottica, abbiamo selezionato i migliori ingredienti attivi per la protezione solare al fine di rispondere alle richieste dei nostri clienti, che hanno l’esigenza  di sviluppare prodotti completi  per una protezione totale, estendendo tale protezione anche alla luce blu.
Il risultato  consiste in formulazioni basate su tecnologie all’avanguardia contenenti:
filtri UV come PARSOL® Max e PARSOL® XZ che estendono la protezione UV nella gamma delle lunghezze d’onda blu;
vitamine come la Niacinamide PC, che contrastano lo stress ossidativo;
bioattivi da microalghe come PEPHA®-AGE o da piante officinali come SOLIBERINE® che stimolano le naturali difese della pelle dalla luce blu.

Girl works on internet. Reflection at the glasses from laptop. Close up of woman’s eyes with black female glasses for working at a computer. Eye protection from blue light and rays.

PARSOL® Max
Filtro fotostabile con elevate performance UV-A, UV-B e nello spettro della luce blu. Disponibile come dispersione pronta all’uso, PARSOL® Max può essere facilmente combinato con tutti i filtri UV, in particolare con altri della gamma PARSOL®. PARSOL® Max offre quindi una protezione ad ampio spettro, compresa quella dalla luce blu, e apre la strada a concetti innovativi che combinano la facilità d’uso per i nostri clienti con i massimi benefici per i consumatori.

PARSOL® XZ
Ossido di zinco con dimensioni ideali per garantire le massime performance di SPF, UV-A e protezione della luce blu, con risultati sensoriali ottimali.  Grazie alla miscela bilanciata di particelle nano e non nano, PARSOL® ZX consente di ottenere elevati  SPF, una protezione dai raggi UVA, dalla luce blu e una buona trasparenza.

NIACINAMIDE PC
La Niacinamide PC (vitamina B3) è una vitamina molto stabile che offre un’ampia gamma di benefici per la pelle:
– riduce significativamente i livelli di ROS e di proteine carbonilate nella pelle in risposta all’irradiazione della luce blu;
– migliora la riparazione dei danni al DNA nei cheratinociti;
– prevenire l’immunosoppressione indotta dai raggi UV e la riduzione della pigmentazione cutanea.

PEPHA®-AGE CB
Bioattivo derivato dall’alga Scenedesmus rubescens. Ha una composizione unica di aminoacidi, vitamine (B3), saccaridi algali e minerali (Zn) ed è in grado di apportare molti effetti benefici alla pelle:
– riduce l’iperpigmentazione e l’irritazione della pelle dopo l’esposizione alla luce blu;
– ripristina un tono uniforme della pelle migliorandone l’aspetto generale.

SOLIBERINE®
Principio attivo estratto dai fiori di Buddleja officinalis. Previene l’invecchiamento cutaneo precoce causato da raggi UV, IR e luce blu. Le sue proprietà di protezione dai danni solari sono molteplici:
– aiuta a mantenere l’integrità della barriera cutanea;
– previene i danni alla matrice extracellulare;
– contribuisce a ridurre l’infiammazione acuta e cronica e inibisce l’iperpigmentazione.